L’Accreditamento iniziale consiste nell’autorizzazione da parte del MIUR ad attivare Sedi, Scuole, CdS (triennali, magistrali, magistrali a ciclo unico, dottorati di ricerca) a seguito della verifica del possesso di requisiti didattici, di qualificazione della ricerca, strutturali, organizzativi e di sostenibilità economico-finanziaria definiti dalla normativa di riferimento (D.Lgs. 19/2012, DM 6/2019, DM 439/2013, DM 45/2013). I requisiti di Accreditamento iniziale dei CdS [Allegato A, DM 6/2019]:

  1. Trasparenza: verifica della completezza di tutte le informazioni richieste nella SUA-CdS;
  2. Requisiti di docenza: verifica della consistenza del corpo docente e della sua qualificazione;
  3. Limiti alla parcellizzazione delle attività didattiche e alla diversificazione dei CdS: stabiliscono le unità minime di durata delle attività formative.
  4. Risorse strutturali: comprendono le strutture messe a disposizione dei singoli CdS (aule, laboratori, ecc.) o di CdS afferenti a medesime strutture di riferimento (Dipartimenti, Strutture di Raccordo), quali biblioteche, aule studio, ecc.

Requisiti per l’AQ dei CdS: prevedono la presenza documentata delle attività di AQ per il CdS.