Corso di laurea in Scienze dell'Alimentazione e Gastronomia

Classe L26

Lo studio del cibo e del suo consumo, da molti anni soffre di una forte dicotomia tra il punto di vista scientifico della scienza della nutrizione e della tecnologia degli alimenti e quello edonistico - culturale della gastronomia. Questa netta separazione è estremamente limitante, perché se da un lato l’industria agroalimentare manca di specialisti in grado di controllare gli aspetti strettamente gastronomici dei prodotti, dall’altro chi si occupa di cucina e gastronomia, dall’artigiano al critico, spesso manca della preparazione scientifica necessaria relativa alla qualità e sicurezza degli alimenti ed ai loro aspetti nutrizionali.

Il corso di laurea in Scienze dell’Alimentazione e Gastronomia si propone di colmare queste lacune, preparando una nuova figura professionale in grado di gestire tutti gli aspetti che riguardano la produzione ed il consumo del cibo, da quelli igienico-sanitari a quelli giornalistici e culturali; una figura poliedrica che sappia coniugare le conoscenze tecniche e scientifiche con quelle umanistiche, economiche e giuridiche; un professionista in grado di affrontare con competenza e creatività le sfide del mondo alimentare del XXI secolo.