ACCEDI AI CORSI
Accedi

Magistrale - Scienze della Nutrizione Umana indirizzo Nutrizione

ACCESSO

Per l'accesso alla laurea magistrale LM61 gli studenti dovranno dimostrare di possedere i requisiti curriculari (laurea triennale o altro titolo di studio equipollente anche conseguito all'estero, riconosciuto idoneo ai sensi delle leggi vigenti) e le competenze necessarie all’accesso che sono definite dal regolamento del corso di studio. In particolare, per l'accesso diretto al Corso di Studio, occorrerà aver conseguito nel corso del proprio curriculum accademico:

  • almeno 20 CFU nell'Area Biologica, Biochimica e Medico Clinica;
  • almeno 20 CFU nell'Area Giuridica, Economica e Matematico Statistica
  • almeno 20 CFU nell'Area Tecnologia sicurezza e chimica degli alimenti

È inoltre richiesto un livello B1 di Inglese.

Un'apposita Commissione effettuerà una valutazione dei titoli e delibererà se le competenze necessarie siano possedute ai fini dell’iscrizione. Nel caso le competenze siano da recuperare l’Ateneo organizzerà delle attività compensative di recupero che dovranno essere acquisite prima dell’iscrizione al corso di studi.

La verifica delle stesse avverrà tramite un test/colloquio in forma scritta o orale prima dell’iscrizione. In caso di esito positivo lo studente potrà iscriversi al corso di studi

Il richiedente è tenuto a compilare il modulo per l'ammissione al Corso e ad inviarlo al seguente indirizzo di posta elettronica: accessisnu@unisanraffaele.gov.it

 

OBIETTIVI FORMATIVI

Il Corso di Laurea in Scienze della Nutrizione Umana offre insegnamenti selezionati per l’inserimento professionale del laureato e finalizzati ad un elevato livello di approfondimento delle basi conoscitive già maturate. Le materie di studio si integrano in un’ottica multidisciplinare al fine di offrire un percorso formativo che abbracci le tematiche inerenti la nutrizione in tutte le sue sfaccettature.

Nell'ambito delle discipline biomediche, i laureati magistrali di questa classe dovranno possedere conoscenze specifiche e approfondite su:

  • i principali parametri della Biochimica e della Biochimica e Biologia Molecolare Clinica collegati con il fabbisogno e il metabolismo dei nutrienti e dei non nutrienti fisiologicamente attivi, nonché utili per la valutazione dello stato nutrizionale
  • l’organizzazione cellulare e la classificazione degli organismi viventi (anche sulla base delle teorie evolutive)
  • la relazione fra nutrienti e modulazione dell'assetto genico e del proteoma, nonché gli effetti sul metabolismo cellulare di inquinanti industriali e additivi alimentari
  • la relazione fra gli alimenti e i microrganismi che in essi si sviluppano, sia dal punto di vista della loro conservazione che come veicolo di patologie e intossicazioni.

Nell'ambito delle discipline della nutrizione umana, i laureati magistrali dovranno conoscere:

  • le tecniche di valutazione dello stato nutrizionale, i concetti di dieta bilanciata e di fabbisogno nutrizionale, anche in relazione alle diverse età e condizioni dell'organismo, gli effetti metabolici delle diete ipocaloriche più diffuse,
  • il meccanismo d'azione e l'interazione dei farmaci con i nutrienti, l'azione degli integratori alimentari e dei nutraceutici, la regolazione endocrina del metabolismo, l'impatto delle malattie legate alla malnutrizione in eccesso o in difetto sulla Sanità Pubblica,
  • gli aspetti fisio-patologici dell’apparato digerente, il ruolo che esso svolge nello sviluppo delle intolleranze alimentari e la sua correlazione con le patologie e il sistema immunitario umano in quanto ospite di microrganismi probiotici.

Nell'area tecnologica e della gestione agroalimentare, i laureati dovranno conoscere:

  • la composizione degli alimenti, nonché le tecniche più avanzate per la lavorazione e la conservazione del cibo, oltre agli eventi di trasformazione chimica indotti dalla sua cottura,
  • le più comuni strumentazioni per le analisi di laboratorio e i principi su cui si basano le relative tecniche, le malattie da microrganismi trasmesse dagli animali domestici e dal terreno e causate dalle loro tossine diffuse nelle derrate alimentari,
  • le principali norme giuridiche che regolano la circolazione delle derrate a livello nazionale e comunitario.

Inoltre  i laureati magistrali dovranno conoscere:

  • l’effetto delle carenze vitaminiche sul sistema nervoso centrale e l'aspetto psicologico e psichiatrico dei disturbi del comportamento alimentare
  • le principali patologie correlate ai disturbi nutrizionali, come la malattia celiaca, la sindrome metabolica e i deficit nutrizionali
  • le nuove tecniche di Chirurgia dell'obesità e della malnutrizione conseguente ad alcuni interventi chirurgici
  • le problematiche economiche e gestionali riguardanti la sfera produttiva e il marketing delle produzioni agro-alimentari
  • la fisiologia ed interazione ambientale delle piante, in particolare di quelle di interesse alimentare
  • l'anatomia dell'apparato gastroenterico, la sua regolazione endocrina, e le sue malformazioni collegate a patologie
  • il laureato magistrale dovrà inoltre essere in grado di applicare i principali test statistici per l'elaborazione dei dati risultato di analisi cliniche o della ricerca epidemiologica.
< Indietro

Epidemiologia e genetica della nutrizione

Settore scientifico disciplinare Numero crediti formativi (CFU) Docenti
MED/03 MED/42 8 Prof. Stefano Bonassi
Prof. Francesca Amati

INFORMAZIONI GENERALI

________________________________________________________________________________

 

Obiettivi Formativi

 

L’apprendimento fornito da questo corso fornisce le competenze necessarie a gestire il governo della nutrizione a livello di ampi gruppi di individui, per svolgere programmi di prevenzione e di intervento di carattere istituzionale su larga scala numerica e di ricaduta sociale significativa. È previsto l’apprendimento dei principi di base della Genetica Umana e Medica e della genetica applicata allo studio di alcuni dismetabolismi ereditari e in campo nutrizionale (Nutrigenetica e Nutrigenomica). Le conoscenze acquisite contribuiranno a una maggiore comprensione delle cause e dei meccanismi patogenetici che determinano una malattia ereditaria, con particolare riferimento alle patologie genetiche connesse con l’alimentazione. L’applicazione delle conoscenze di genetica medica agli studi di popolazioni rappresenta la componente epidemiologica dell’esame. Tale parte è basata su una approfondita conoscenza delle tecniche di misurazione dei parametri nutrizionali nella popolazione umana sana o affetta da patologia, sull’apprendimento delle principali tecniche di disegno dello studio, sulla valutazione della causalità e sulle principali tecniche statistiche di valutazione dei dati.  

 

 

Risultati di apprendimento previsti

 

Al termine del corso lo studente dovrà aver acquisito:

Conoscenza della Genetica Medica applicata in campo nutrizionale; comprensione dei principi di Nutrigenetica e Nutrigenomica e della relazione tra dieta e malattie complesse.

Conoscenze delle principali tecniche di studio epidemiologico relative al disegno ed alla analisi statistica dei dati.

Capacità di valutare i principali parametri nutrizionali utilizzabili negli studi di popolazione e di ottenere le relative misure antropometriche.

Capacità di identificare le principali fonti di dati secondari relativi alla nutrizione e di ottenere le informazioni richieste

Capacità di applicare le conoscenze acquisite di Genetica Medica e di epidemiologia alla nutrizione umana.

Capacità di interpretare e comparare i dati derivanti dalla letteratura scientifica.

Esposizione critica dei dati scientifici riconosciuti e provati.

Analisi critica dei dati scientifici riguardanti il ruolo della nutrizione umana nella prevenzione di patologie complesse.  

 

 

PROGRAMMA DEL CORSO

________________________________________________________________________________

 

Modulo di GENETICA MEDICA Prof. AMATI Francesca

- Concetti e terminologia di base: gene, locus, allele, genotipo, fenotipo, aplotipo, omozigote, eterozigote, aploide, diploide, dominanza, recessività, codominanza, mutazione, polimorfismo.

- Modelli di eredità dei caratteri mendeliani (o monogenici): autosomici dominanti e recessivi, legati al cromosoma X dominanti e recessivi. Calcoli di rischio.  Concetti di penetranza, espressività, anticipazione, consanguineità, eterogeneità genetica.

- Modelli genetici di malattie complesse, suscettibilità genetica, interazione geni ed ambiente.

- Variabilità e individualità genetica. Metodi di analisi genetica delle malattie complesse.

- I dismetabolismi ereditari: definizione, sintomi e terapie. Screening neonatali.

Malattie del metabolismo e del trasporto degli aminoacidi: Fenilchetonuria.

Malattie del metabolismo dei carboidrati: Galattosemia

Malattie del metabolismo lipidico: Ipercolesterolemia familiare.

- Nutrigenetica e Nutrigenomica: nutrizione e salute. Nutrizione personalizzata

- Intolleranza al lattosio: definizione, manifestazioni cliniche, genetica e terapia

- Deficit congenito di lattasi: manifestazioni cliniche, genetica, terapia

- La malattia celiaca: definizione, patogenesi, manifestazioni cliniche, genetica, terapia

- Geni, nutrizione e obesità

- Geni, nutrizione e malattie cardiovascolari

- Test genetici e consulenza genetica

- Diagnosi prenatale genetica

 

Modulo di EPIDEMIOLOGIA DELLA NUTRIZIONE  Prof. BONASSI Stefano

 

Introduzione alla genetica per epidemiologi

Cromosomi ed eredità

Genetica e probabilità

Valutazione dello stato nutrizionale (ABCD)

Gestione delle presunte epidemie

Principi di Epidemiologia

Epidemiologia Clinica

Causalità in Epidemiologia

 

Testi consigliati

Il materiale didattico presentato a lezione è disponibile sul sito internet. I testi consigliati per il corso sono:

1) Genetica umana e medica. Giovanni Neri, Maurizio Genuardi - Edra Masson – 2014.

2) Genetica molecolare umana. Tom Strachan, Andrew P. Read - Zanichelli – 2012.

3) Nutritional Genomics, Discovering the Path to Personalized Nutrition, Edited by J. Kaput and R.L. Rodriguez, Wiley, 2006

4) Nutritional Genomics, Impact on Health an Disease, Edited by R. Brigelius-Flohé, HG. Joost, Wiley-VCH, 2007

5) Epidemiologia di base. R. Beaglehole R. Bonita T. Kjellstrom Ed Italiana G. Aggazzotti. Follini Editore I1 Battaglino, 1-15052 Casalnoceto (AL). Acquistabile su Amazon o simili (e’ anche possibile scaricarlo da alcuni siti come .pdf)

6) Articoli e pubblicazioni scientifiche le cui referenze sono indicate nelle videolezioni presenti in Piattaforma.

 

 

MODALITà di esame, prerequisiti, esami propedeutici

________________________________________________________________________________

Modalità di accertamento dei risultati di apprendimento acquisiti dallo studente

L’esame prevedrà l’identificazione del raggiungimento degli obietti previsti ed in particolare per ogni unità didattica saranno valutati:

- il grado di acquisizione della conoscenza degli argomenti trattati

- la capacità di sintesi e correlazione tra i vari argomenti

 

Modalità di esame

La valutazione delle competenze acquisite dallo studente avverrà attraverso un colloquio orale e/o in forma scritta nelle date d’appello previste dall’Ateneo e pubblicate in piattaforma.

La prova dell’Unità didattica MED/03 consiste di domande a risposta multipla di genetica umana e medica, al fine di accertare che lo studente abbia acquisito le conoscenze generali e di base relative alle patologie mendeliane e complesse, e 2 domande aperte su gli argomenti svolti a lezione tenendo conto della interdisciplinarietà degli aspetti inerenti alla genetica, genomica, epigenomica e interazione con l’ambiente e lo stile di vita, e in particolare con la dieta.

La prova dell’Unità Didattica MED/42 consiste di domande a risposta multipla o in aperto al fine di accertare che lo studente abbia acquisito le conoscenze generali e di base relative alla Epidemiologia della Nutrizione riferite agli argomenti svolti a lezione.

 

Propedeuticità

Non sono previste propedeuticità.

 

Prerequisiti

Conoscenza dei concetti principali relativi alle seguenti discipline: BIOLOGIA CELLULARE, BIOLOGIA MOLECOLARE, BIOCHIMICA, ISTOLOGIA, ANATOMIA, FISIOLOGIA, EPIDEMIOLOGIA, STATISTICA, PATOLOGIA GENERALE

 

ORGANIZZAZIONE DIDATTICA

________________________________________________________________________________

 

 

Attività didattiche previste

 

Attività didattica erogativa (30 ore):

 

Attività didattica interattiva (5 ore):

 

L'articolazione tra DE e DI per ciascuno modulo è ripartita coerentemente con gli obiettivi formativi del modulo stesso.

 

Ricevimento studenti

Su richiesta degli studenti previo appuntamento via email all’indirizzo: francesca.amati@unisanraffaele.gov.it o stefano.bonassi@unisanraffaele.gov.it

 

 

Richiedi informazioni sul corso:
Magistrale - Scienze della Nutrizione Umana indirizzo Nutrizione

CONSENSO DELL’INTERESSATO AI SENSI DELL’ ART. 7, 8 E 9 DEL REGOLAMENTO UE 2016/679


Ricevuta l’informativa prevista ai sensi e per gli effetti dell’artt. 13 e 14 del Regolamento UE 679/2016: